Salvini critico sul comportamento di Higuain

Reading Time: 1 minute

Il calcio è lo specchio di un paese. Io ero San Siro domenica sera con mio figlio e, da milanista, mi sono vergognato del comportamento del nostro centravanti che stato indegno“. Queste sono state le parole pronunciate da Matteo Salvini, questa volta in veste di tifoso milanista.

Il leader della Lega fa riferimento al comportamento di Higuain tenuto nel corso della partita disputata contro la Juventus. Secondo Salvini infatti due sole giornate di squalifica sarebbero troppo poche.

LEGGI ANCHE: Higuain si scusa sui social

Matteo Salvini, da sfegatato milanista, ammette di andare contro i suoi stessi interessi di tifoso, ma specifica che Higuain è un professionista pagato milioni, e quello stipendio non gli è dato solo per la sua bravura calcistica, ma anche per avere autocontrollo.

Il Leader della Lega sembra fare un discorso impeccabile: se un bambino vede un professionista comportarsi in questo modo, potrebbe imitarlo sul campo, sentendosi legittimato dal comportamento scorretto di un giocatore professionista.

Il messaggio che arriva ai ragazzi è quello di poter andare fronte a fronte con un arbitro, spero gli diano una squalifica lunghissima. Perché non basta chiedere scusa dopo. È segno di ravvedimento, ma a certe cose bisogna pensarci prima

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *